Riparte il doposcuola

Dopo l’esperienza positiva dello scorso anno è iniziata l’organizzazione del doposcuola 2021/2022.

All’Istituto comprensivo Gamerra (Putignano-Riglione) si aggiunge il Toniolo (quartiere S.Antonio-Barbaricina-Cep).

Il 26 ottobre si è tenuto presso il Collegio Universitario Femminile F.M.A., l’incontro tra i Tutor dell’associazione (vecchi e nuovi), del Collegio, dell’Associazione Controluce con le due Dirigenti Scolastiche. 

L’incontro è stato aperto da Rino Picchi coordinatore del gruppo che ha tratteggiato i principali obiettivi:

  1. Intervenire sui principali soggetti che partecipano al processo di istruzione, in primis docenti e alunni;

  2. Sui docenti è avviato un progetto che consente di mettere a disposizione delle scuole una analisi delle principali criticità del servizio offerto dagli Istituti Comprensivi e dalle diverse scuole che lo compongono in modo da predisporre progetti di formazione e di supporto che possono migliorare il servizio offerto. Tale progetto è stato approvato dalla Zona Educativa Pisana all’unanimità dei Comuni che la compongono;

  3. Sugli alunni è stato proposto di ripartire dall’esperienza fatta nella primavera dello scorso anno scolastico con le scuole medie dell’IC Gamerra allargando all’IC Toniolo, ciò comporta un maggior numero di tutor, mantenendo il rapporto con il Collegio Universitario Femminile che aveva svolto un ruolo importante nella passata esperienza.

E’ intervenuta la D.S. Oriana Carella delle Gamerra che a seguito di una verifica con il proprio corpo docente ha portato un elenco di possibili ragazzi delle “medie” da seguire nel doposcuola; così Teresa Bonaccorsi, D.S. dell’IC Toniolo.

L’incontro ha visto il contributo alla discussione di tutti i presenti sia sui contenuti che sui metodi. Uno degli elementi affrontati è stato quello dello svolgimento delle attività in presenza (preferito dalla stragrande maggioranza) e conseguentemente dei locali.

La presidente di Controluce ha aperto ad un’ampia possibilità di collaborazioni: visite all’orto botanico quando sono presenti con le attività che impegnano coloro che devono scontare la pena; la disponibilità della struttura del Parco in via S. Antonio e, a seguito della verifica compiuta con il giudice dell’ufficio esecuzione penale la possibilità di impegnare persone con un grado di istruzione appropriato che scontano in libertà pene lievi. Un esperimento importante in piena sintonia con i fondamenti del nostro progetto: recupero ed inclusione.

L’incontro si è concluso con impegni operativi che coinvolgono il coordinatore del gruppo di lavoro della Associazione, Rino Picchi, Suor Edy per il Collegio, le due dirigenti scolastiche e Daniela Conviti per l’Associazione Controluce, con l’obiettivo di iniziare il doposcuola alla metà di Novembre.

Sei interessato a fare il tutor? Manda una mail a info@astip.org

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *